persone in bici che si tendono la mano

Progetto Incubazioni solidali

Di seguito cerchiamo di raccontarvi in sintesi un progetto a cui abbiamo lavorato in questo ultimo biennio, incubAZIONI Solidali.
Il progetto si propone di attivare una rete integrata del terzo settore sfruttando la capillarità territoriale dei partner di progetto, al fine di intercettare famiglie e individui in condizioni di vulnerabilità che risultano invisibili. In una prospettiva di welfare generativo, si coinvolgono le famiglie e la comunità di appartenenza in processi di co-produzione delle azioni e mutuo aiuto in una logica di scambio e reciprocità, dove il godimento di beni relazionali sia finalizzato a migliorare lo star bene familiare e collettivo.
Azioni
A. INDIVIDUARE Intercettare i nuclei in difficoltà attraverso la creazione di punti di ascolto diffusi che rendano possibile oltrepassare gli spazi della povertà conosciuta e raggiungere le zone ibride della fragilità sociale.
Questo progetto è stato investito, come tutte le nostre attività, dall’emergenza Coronavirus, che ci ha imposto di sperimentare nuove modalità per intercettare e supportare le persone.
B. AGIRE Attivazione di un sistema integrato di accompagnamento che possa stimolare atteggiamenti pro-attivi attraverso un investimento sulle potenzialità di resilienza nelle famiglie prese in carico, anche con strumenti sperimentali (Ehilapp – l’amico che ti dà la dritta giusta, laboratori dell’officina culturale) e sulla base di un patto di accompagnamento.
C. COMUNICARE facciamo azione di advocacy attraverso la partecipazione a tavoli istituzionali e viene contestualmente portata avanti un’azione di aumento della consapevolezza nei confronti della comunità di riferimento.
I partner del progetto sono

Adiconsum Verona San Vincenzo de’ Paoli Verona Azione Cattolica Verona Croce Rossa Verona Ass. Il Giracose Casa di Martino Cisl Verona SICET Verona Fondazione Tovini Verona Avvocato di Strada Onlus – Verona Università degli Studi di Verona Rete Tante Tinte Comune di Verona Comune di Monteforte d’Alpone
Il progetto incubAZIONI SOLIDALI è possibile grazie al contributo di Fondazione Cariverona.

Foto di Everton Vila da Unsplash.