Sei mesi di guerra in Ucraina: proseguono gli interventi Caritas

Sei mesi di guerra in Ucraina: proseguono gli interventi Caritas  

A sei mesi dall’inizio della guerra la rete Caritas resta accanto alla popolazione ucraina, supportando anche le Caritas dei Paesi confinanti per l’accoglienza delle persone in fuga che al 31 luglio erano già oltre 10,3 milioni.

Crescenti sono le richieste di aiuto sul territorio ucraino per le quali le due Caritas attive nel paese sono al lavoro per dare una risposta capillare, in particolare:

  • CARITAS UCRAINA può contare su 42 centri Caritas, 448 centri parrocchiali, 129 rifugi per le persone colpite dalla guerra;
  • CARITAS SPES ha attivato più di 15.000 insediamenti (centri di accoglienza, mense, ecc.) anche in alcune zone del fronte, 2 centri di raccolta e stoccaggio di beni umanitari, a Leopoli e Mukachevo, 6 poli regionali di stoccaggio e smistamento di beni umanitari, 24 centri locali che distribuiscono aiuti umanitari, un call center dedicato all’orientamento di chi rientra in Ucraina.

Caritas Ucraina e Caritas Spes, grazie al contributo di tutta la rete Caritas e all’impegno del personale locale e dei volontari, hanno assistito finora circa 3,3 milioni di persone fornendo:

Aiuti Caritas Ucraina

a

L’attività di Caritas nella diocesi di Verona

Prosegue la raccolta fondi di Caritas Diocesana finalizzata a supportare gli interventi a sostegno della popolazione Ucraina nei luoghi colpiti dal conflitto e sul territorio veronese. Grazie ai nostri donatori ad oggi è stato possibile inviare nelle zone coinvolte:

Fondi raccolti Caritas Diocesana VeronesePresso gli Empori della Solidarietà della Rete Veronese sono state attivate delle tessere straordinarie legate all’emergenza che prevedono l’aiuto alimentare e che danno l’opportunità alle famiglie di accedere all’Officina Culturale, uno spazio in cui le persone possono informarsi, acquisire nuove capacità, beneficiare di opportunità educative per adulti e bambini. Per i più piccoli sono state effettuate iscrizioni a centri estivi, laboratori creativi e attività sportive per dare loro l’opportunità di socializzare, imparare cose nuove e colorare i loro sogni.

Tessere Emporio della Solidarietà attivate

a

Cosa fa Caritas sul territorio italiano

Secondo una nota del Viminale, al 31 luglio 2022 sono 150.791 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina arrivate in Italia. Nelle diocesi italiane si sta lavorando su più fronti per garantire un’accoglienza adeguata a queste persone in fuga. Diverse attività sono state organizzate a livello locale: orientamento per espletamento di pratiche amministrative, di ambito sanitario, pratiche relative alle vaccinazioni, relative all’inserimento scolastico; raccolta beni di prima necessità; assistenza sanitaria; corsi di lingua; attività ludico-educative per minori; accompagnamento psicologico. Al 31 luglio le diocesi che accolgono persone in fuga dall’Ucraina sono 148. Il totale delle persone accolte complessivamente dalla rete ecclesiale risultano 13.721, di cui 7.745 quelle accolte dal circuito Caritas (esattamente da 125 Caritas diocesane). I minori sono in totale 6.211; di questi 231 sono minori non accompagnati.

Per restare informati sul conflitto e sulle azioni intraprese da Caritas a sostegno della popolazione Ucraina: Dossier di Caritas Italiana sulla crisi Ucraina (agosto 2022)

Leggi i dossier precedenti:

Come aiutare 

  • Aderendo alla nostra raccolta fondi “Emergenza Ucraina” per sostenere le azioni della rete Caritas;
  • Informandosi e informando su quello che sta succedendo, per promuovere anche una cultura di pace;
  • Ponendosi accanto alle comunità ucraine in Italia sostenendole con azioni di vicinanzapreghiera;

Per donare

Causale: “EMERGENZA UCRAINA”                                                                                                                 

Le offerte sono detraibili fiscalmente

  • Banca Etica– IBAN: IT 40 Z 05018 11700 000017091380– (intestato a Ass. di Carità San Zeno onlus)
  • Banco Posta– C/C postale: 001006070856– (intestato a Ass. di Carità San Zeno onlus)
  • Donazione diretta presso Caritas Diocesana Veronese in L.ge Matteotti, 8 – Verona, dal lunedì al venerdì con orario 9:00-13:00 e 14:00-17:00 (le donazioni in contanti non sono detraibili)

Per maggiori informazioni potete contattarci:

Telefono 045 2379300 (dal lunedì al venerdì con orario 9:00-13:00 e 14:00-17:00);

E-mail: donazioni@caritas.vr.it