Coordinamento dei Centri e Gruppi Caritas

Vi auguro di essere un cuore che vede e che ama, con queste parole il Direttore di Caritas Veronese augura un buon lavoro a tutti i Centri di Ascolto e Gruppi per l’anno pastorale 2019/2020.

Caritas Diocesana Veronese svolge un'attività continua di coordinamento e rifcrimento per i Centri di Ascolto e Gruppi di volontariato dislocati sul territorio della Diocesi di Verona. I Centri di Ascolto sono espressione delle Caritas parrocchiale che hanno il compito di animare, coordinare e promuovere la testimonianza della Carità nellacomunità parrocchiale.

WhatsApp Image 2019-10-28 at 14.48.16

Sabato 26 ottobre 2019 si è svolto nella Parrocchia di Pozzo di San Giovanni Lupatoto l’annuale incontro di coordinamento dei Centri di Ascolto e Gruppi Caritas. Hanno partecipato al convegno 120 operatori/volontari di 54 Cda e/o gruppi Caritas.

Ha aperto l’incontro il Presidente della Caritas Veronese S.E. Mons Giuseppe Zenti, Vescovo di Verona. Al centro del suo intervento il progetto delle Unità Pastorali e l’invito alle singole parrocchie a lavorare in modo sinergico, a condividere sguardi, azioni e responsabilità.

ll Direttore della Caritas Diocesana Veronese Mons. Giuliano Ceschi ha ripreso le parole di S.E. Zenti, sottolineando il bisogno di una comune e coraggiosa presa di coscienza da parte di tutta la comunità cristiana, dell'unità come orizzonte di senso di ogni intervento, ribadendo che i più deboli si possono aiutare meglio se si agisce come comunità e non come singoli. Come afferma il Card. Luis Antonio Gokim Tagle (Presidente Caritas Internationalis): "nella comunità riunita non si deve lasciare che nessuno si senta solo. In un'epoca in cui molte persone si sentono sole e abbandonate, la Chiesa deve testimoniare unione." Agire come comunità significa saper attivare le risorse disponibili, stimolare il lavoro di rete e  promuovere buone pratiche di condivisione.

Il Direttore della Caritas Dicoesana Veronese ha concluso il suo intervento esprimendo un augurio personale ai Centri di Ascolto e ai Gruppi Caritas: “vi auguro di essere un cuore che vede e che ama, attraverso semplici azioni che però fanno e continuano a fare della Chiesa una potente ed efficace comunità dentro un mondi diviso.

A testimoniare il valore dell’unità della comunità cristiana come chiave per contrastare la povertà è intervenuto Don Daniele Scandella, Parroco della Chiesa di Gesù Buon Pastore (San Giovanni Lupatoto), che ha raccontato l’esperienza della Caritas nella sua Unità Pastorale. Le quattro parrocchie del territorio stanno hanno deciso di intraprendere un percorso comune condividendo risorse, competenze e specificità . A conclusione del suo intervento, Don Daniele ha messo a fuoco un bisogno che tutte le Caritas parrocchiali vivono: l’esigenza di sentirsi meno soli nel servire i poveri della comunità. Un'esigenza, potremmo dire fisiologica, che secondo il Parroco può diventare la molla che spinge la comunità a lavorare insieme.

WhatsApp Image 2019-10-28 at 14.47.08

Significativo all’interno del coordinamento, l’intervento di Nunzia de Capite, dell’ufficio Politiche Sociali e Promozione Umana di Caritas Italiana, con la quale si è parlato di contrasto alla povertà e sviluppo di comunità. La Sociologa ha specificato che oggi i Cda non possono esimersi dal provare a rendere le misure di contrasto alla povertà esistenti (in particolare il Reddito di Cittadinanza) il più efficaci possibile, per rispondre al meglio ai bisogni delle persone in povertà. Quale può essere quindi il ruolo delle Caritas in questo scenario? Innanzitutto le Caritas parrocchiali possono contribuire alla verifica dell'efficacia della misura a livello locale, attraverso la rilevazione di dati elementi fondamentali per il lavoro di advocacy nazionale, per poter motivare eventuali richieste modifiche alla legge. La Caritas può inoltre svolgere un ruolo cruciale nell’azione di orientamento delle persone rispetto alla misura e nella promozione di occasioni di coordinamento, di collaborazione tra tutti i soggetti territoriali che si occupano di povertà perché non ci saranno più i Servizi Sociali a fare da perno all'implementazione della misura.

Caritas Diocesana Veronese - L.ge Matteotti, 8 - 37126 - Verona (VR) - Tel. 045 8300677 - Fax. 045 8302787 - email Contatti