Campagna Avvento 2021 – “Non c’era posto per loro nell’albergo (Lc 2.7)”

L’emergenza sanitaria che dal 2020 ha colpito anche il nostro Paese ha provocato pesanti conseguenze economiche sulla vita di molte persone. L’osservatorio Caritas ha infatti registrato nei mesi scorsi una crescente difficoltà nel sostenere il pagamento di utenze domestiche e canoni di locazione. Caritas Diocesana Veronese sostiene famiglie e persone sole che stanno vivendo un profondo disagio abitativo.

Per Caritas l’alloggio è strumento di una relazione di aiuto a 360 gradi, che punta a ricostruire un progetto di vita con le persone supportate. Tutte le famiglie accolte in contesti co-housing vengono accompagnate nella definizione di un percorso lavorativo, abitativo e sociale verso l’autonomia. L’accoglienza offre un periodo di stabilità durante il quale le persone possono lavorare sulle proprie risorse, in un’ottica di miglioramento della propria vita.

Questa è la storia di Giovanna. È la storia di una piccola grande vittoria che dà speranza a molte donne e uomini che vivono in condizione di fragilità abitativa.

“Sono Giovanna, ho 40 anni e tre figli di 17, 11 e 4 anni e lavoro presso un’azienda di trasformazione ortaggi. Mi sono sempre data da fare, lavorando come venditrice ambulante, per garantire ai miei figli il sostentamento necessario, finché non sono riuscita a trovare lavoro come operaia, che mi ha dato la garanzia di uno stipendio stabile. Trovare Casa sembrava però una missione impossibile. Dallo scorso novembre i miei figli ed io siamo accolti in un alloggio Caritas. La disponibilità di un appartamento dove potermi trasferire con i miei figli e la proposta di un percorso di accompagnamento per aiutarmi a riattivare in me la capacità e la forza per affrontare le avversità della vita”. 

Scopri come puoi sostenere Giovanna e le persone in condizione di fragilità. Visita la pagina dedicata