Terremoto Centro Italia UN ANNO DOPO

Un anno dopo: con questo semplice titolo vogliamo ricordare la tragedia del sisma del 24 agosto 2016 che ha sconvolto l'Italia Centrale, radendo al suolo Amatrice, Accumuli, Arquata del Tronto e tanti altri piccoli paesi tra Lazio, Umbria, Marche. Dopo quella notte ci sono state centinaia di scosse di assestamento fino al 30 ottobre quando il sisma con un'altra fortissima scossa ha continuato la sua "missione" di distruzione e morte. Caritas Verona Un anno dal terremoto

Dopo la prima scossa di agosto la Caritas Italiana ha chiamato a raccolta tutte le delegazioni regionali per iniziare la colletta di solidarietà. In un anno, la Delegazione delle Caritas del Nord-Est, gemellata con la diocesi di Spoleto/Norcia, ha raccolto 3 milioni di euro. Caritas Diocesana Veronese, grazie alla generosità dei donatori, ha contribuito con più di 500.000 euro.
Le risorse economiche raccolte dalla Delegazione Nord-Est hanno realizzato ad oggi: attività di vicinanza, un centro di comunità a Norcia, sostegno a imprese agricole, 10 tunnel per il ricovero di animali e macchinari agricoli. Per richiamare l'attenzione sulle popolazioni colpite dal terremoto e dare conto di quanto è stato fatto e si farà ancora con le offerte, Caritas continua a rendere noto  quanto si mette in campo con gli interventi per rispondere anche al desiderio di trasparenza.
Quindi l'impegno delle Caritas Nord Est nella Diocesi Spoleto/Norcia, ha raggiunto un grande risultato, sempre grazie ai donatori che, con il loro sostegno, hanno contribuito a ridare un sorriso e avviare i primi segni di una normalità perduta alle comunità norcine colpite, attraverso strutture e vicinanza ma soprattutto, è importante sottolineare l'impegno di ognuno a una solidarietà che non può venire meno, continuando a tenere i riflettori accesi anche dopo le calamità naturali, per accompagnare l'opera di ricostruzione.

Dona ancora! 

 tunnel ricovero animali

Centro di Comunità Norcia

MEMO

Inizio sisma con epicentri situati tra l'alta valle del Tronto, i Monti Sibillini, i Monti della Laga e i Monti dell'Alto Aterno.
La prima forte scossa si è avuta il 24 agosto 2016 e ha avuto una magnitudo di 6.0 , con epicentro situato lungo la Valle del Tronto, tra i comuni di Accumoli (RI) e Arquata del Tronto (AP).
Due potenti repliche sono avvenute il 26 ottobre 2016 con epicentri al confine umbro-marchigiano, tra i comuni della Provincia di Macerata di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera.
Il 30 ottobre 2016 è stata registrata la scossa più forte, di magnitudo momento 6,5 con epicentro tra i comuni di Norcia e Preci, in Provincia di Perugia.

Il 18 gennaio 2017 è avvenuta una nuova sequenza di quattro forti scosse di magnitudo superiore a 5, con massima pari a 5,5, ed epicentri localizzati tra i comuni aquilani di Montereale, Capitignano e Cagnano Amiterno.

Caritas Diocesana Veronese - L.ge Matteotti, 8 - 37126 - Verona (VR) - Tel. 045 8300677 - Fax. 045 8302787 - email Contatti